Aiutatemi!

Salve, mi chiamo Angela e ho superato da poco il mezzo secolo! Da bambina immaginavo questa età come quella della saggezza, della maturità, quella in cui finalmente sai cosa fare, dove andare, quali persone frequentare, quali consigli addirittura dare. Che meraviglia!

Sempre da bambina, mi sono spesso ritrovata a fare l’elenco delle decisioni importanti da prendere, quelle che, come dicevano i grandi, “ti cambiano la vita e in cui devi cercare di non sbagliare se vuoi essere felice”. Quale uomo sposare, dove andare ad abitare, quale lavoro scegliere, quanti figli avere, in quale casa farli crescere. Certamente!

Ora il punto è che a questa tenera età ho scoperto che, in primo luogo, vista con gli occhi del presente questa non è affatto l’età in cui sai, anzi è l’età in cui vorresti tanto ancora dei consigli; in secondo luogo, avevo decisamente sottovalutato la lista delle decisioni importanti da prendere.

Infatti, ora che sono sposata da venticinque anni con mio marito, insegnante da più di venti, madre di quattro figli di 22, 18, 14 e 7 anni, mi sono resa conto che c’è un’altra scelta molto difficile da affrontare: il cane!

Ed è qui che sono iniziati i miei tremila dubbi, perché sì, ammetto, questa possibilità non l’avevo proprio contemplata. Sono cresciuta in un piccolo paese, in una di quelle grandi case familiari che si costruivano negli anni ’70 con il giardino intorno. A ripensarci ora, lì per un cane sarebbe stato perfetto, ma la filosofia di famiglia non contemplava affatto la presenza di un amico a quattro zampe che non fosse di plastica o di peluche.

Forse, anche per questo motivo, non avevo inserito il cane nella lista delle decisioni importanti da prendere. Invece eccomi qui! La mia ultima figlia, una femmina finalmente, nata quando ormai non te l’aspetti, ha quasi otto anni e quello che ha già scoperto dalla vita è di amare gli animali. Non importa di quale razza siano, se grandi o piccoli, li ama proprio tutti, indistintamente, al punto tale da arrivare a dire “da grande farò la veterinaria”.

Sogni a parte, guardarla mentre gioca con i cani degli amici è un piacere, vedo i suoi occhi felici, gli sguardi di affetto ricambiati, le carezze, i giochi. E mi chiedo se sia arrivato il momento di accogliere un pelosetto in casa. Chiaramente in famiglia sono già tutti d’accordo, super coalizzati e schierati sul fronte del sì, ma, nonostante ciò, i miei dubbi sono tanti.

L’appartamento sarà adatto? Una città come Roma non sarà troppo caotica? Troverò il tempo per gestire figli, marito, lavoro e cane? Insomma, altro che età in cui sai cosa è meglio fare, sono settimane che ci penso, mi dico va bene ne adottiamo uno e poi torno indietro assalita da dubbi e domande.

E allora ho pensato di scrivervi, perché magari qualche lettore si è già trovato in questa situazione e riesce a farmi vedere aspetti che da sola non vedo o semplicemente ad infondermi il coraggio che ancora mi manca, insomma aiutatemi!

Che consiglio puoi dare tu ad Angela?

Scrivi qui sotto il tuo pensiero e proviamo ad aiutare Angela!